Getta Giona in mare!

Giona non voleva andare dove Dio lo mandava: trovò dunque una nave che era diretta della direzione opposta. E presto il capitano scoprì che il prezzo è alto quando s’imbarca il passeggero sbagliato. Dove vuoi andare? Dio non permette che tu sia tenuto in vita da un altro, in particolare, se stai fuggendo lontano da Dio, quando Lui vuole utilizzarti! Se Gesù è sulla tua barca, potrai traversare la tempesta, ma se vi farai salire Giona, questi cambierà la tua vita in un incubo e tu perderai il carico. Pensi di poter contrastare Giona? Non ci riuscirai! E poi Dio ha preparato un «grande pesce» per inghiottire Giona. La cosa più giusta che puoi fare, è svegliarlo e gettarlo in mare. Fintanto che cercherai di salvarlo, Dio non potrà agire. Il nostro orgoglio ci fa pensare che si può fare ciò che Dio vuol fare da solo.
Guarda Giona: mentre l’equipaggio disperato getta il carico in mare, lui dorme! Non voleva essere salvato; voleva semplicemente starsene tranquillo. Conosci qualcuno che gli somiglia? La ragione per cui non vuole essere cambiato è che non è pronto ad essere cambiato. Giona era talmente testardo che ci vollero 3 giorni nella pancia del pesce prima che pensasse di pregare. (Noi probabilmente, alla sola vista del pesce ci metteremmo in ginocchio ad implorare Dio!). Perciò la cosa migliore per Giona (o per te stesso) è di gettarlo in mare e di lasciare che Dio agisca a modo suo!

Bible 1 an :
Bible 2 ans :

Partager :

Partager sur facebook
Facebook
Partager sur twitter
Twitter
Partager sur linkedin
LinkedIn
Partager sur email
Email