Gli occhi rivolti verso il cielo…

Alice Gray ha scritto le righe seguenti:
«Laurel sapeva di essere perduta. Nelle settimane precedenti avevamo parlato spesso del
Paradiso. Ma, la cosa più difficile è immaginare lo sconosciuto, ciò che non si ha ancora mai
visto. All’improvviso mi sono ricordato della storia di quella bambina, cieca dalla nascita che, all’età di 12 anni, aveva subìto un nuovo tipo d’intervento per concederle la possibilità di vedere
per la prima volta. Il risultato sarebbe stato noto solo dopo alcune settimane, durante le quali
doveva tenere i cerotti sugli occhi in un primo momento, successivamente rimanere al buio, perché le sue pupille non erano in grado di sopportare la luce dell’ambiente. Questa lunga
attesa aveva permesso a sua madre di rispondere alle numerose domande della sua bambina, riguardo l’aspetto delle cose che avrebbe presso visto, se tutto andava come previsto.
Finalmente arrivò il giorno in cui fu autorizzata ad avvicinarsi ad una finestra per
guardare all’esterno e vedere, per la prima volta, il mondo che la circondava. Rimase in piedi, con gli occhi fissi sulla campagna inondata dal sole primaverile. Una giornata ideale per un primo sguardo sul mondo. Nel cielo fluttuavano alcuni cumuli bianchi, leggeri come ovatta. Il prato era coperto da uno strato di “neve” rosa formata da migliaia di petali di fiori di ciliegio caduti per la brezza. File di crochi giallo vivo erano allineati da un lato e dall’altro del viale che portava all’ospedale. Quando la bambina si voltò verso la madre, aveva gli occhi pieni di lacrime. Mormorò: “Oh, mamma! Non mi avevi detto che sarebbe stato così bello!”
Raccontai questa storia a Laurel, e anche i miei occhi erano pieni di lacrime. “Laurel, in
questo momento, siamo seduti al buio, ma molto presto potrai dire a Dio la stessa cosa!»
Il paradiso è una realtà, più reale di qualsiasi altro posto che pensi di conoscere, e anche
molto più bello.
Rileggi Filippesi 1:23 :“Sono stretto da due lati: da una parte ho il desiderio di partire e di essere con Cristo, perché è molto meglio.”
Il giorno in cui ci sarai, dirai a Gesù: “Non mi avevi detto che sarebbe stato così bello!”

Bible 1 an :
Bible 2 ans :

Partager :

Partager sur facebook
Facebook
Partager sur twitter
Twitter
Partager sur linkedin
LinkedIn
Partager sur email
Email