Che insegnamento si può trarre da questa crisi?

Le difficoltà non prendono mai Dio alla sprovvista! Tutti coloro che vengono utilizzati da Lui sembra che vadano da sfida in sfida!
Ascolta come Paolo descrive la vita cristiana: «Ma in ogni cosa raccomandiamo noi stessi come servitori di Dio, con grande costanza nelle afflizioni, nelle necessità, nelle angustie, nelle percosse, nelle prigionie, nei tumulti, nelle fatiche, nelle veglie, nei digiuni; con purezza, con conoscenza, con pazienza, con bontà, con lo Spirito Santo, con amore sincero; con un parlare veritiero, con la potenza di Dio; con le armi della giustizia a destra e a sinistra; nella gloria e
nell’umiliazione, nella buona e nella cattiva fama; considerati come impostori, eppure
veritieri; come sconosciuti, eppure ben conosciuti; come moribondi, eppure eccoci
viventi; come puniti, eppure non messi a morte; come afflitti, eppure sempre allegri;
come poveri, eppure arricchendo molti; come non avendo nulla, eppure possedendo
ogni cosa!» (2 Corinzi 6:4-10).
Dio non ha mai promesso un’esistenza a mo’ di sentieri fioriti di rose, ma Egli starà sempre
al tuo fianco sul campo di battaglia.
Ti condurrà attraverso la tempesta e farà sì che I MOMENTI DI AVVERSITÀ diventino
OCCASIONI DI CRESCITA. È quando la tua fede viene provata nella fornace che si manifestano
maggiormente la potenza e la grazia di Dio per sostenerti nella prova.
Gesù stesso dovette imparare il valore dell’ubbidienza attraverso le prove che soffrì (Ebrei
5:8). Allora, rallegrati … stai imparando qualcosa di davvero importante!

Bible 1 an :
Bible 2 ans :

Partager :

Partager sur facebook
Facebook
Partager sur twitter
Twitter
Partager sur linkedin
LinkedIn
Partager sur email
Email