Scendi dal treno dei rimorsi!

La Bibbia afferma che siamo tutti peccatori privi, di conseguenza, della gloria di Dio (Romani 3:23). Il più fermo di noi lotta come gli altri contro le debolezze inerenti la sua natura. Ma se ti senti costantemente colpevole, non solo ti punisci da solo, ma permetti anche agli altri di darti addosso. Abbandonare la tua vita fra le mani di Gesù non significa che all’improvviso smetterai di commettere dei peccati.
Persino Paolo ammetteva “io so che in me, cioè nella mia carne, non abita alcun bene; poiché in me si trova il volere, ma il modo di compiere il bene, no.” (Romani 7:18). La buona notizia del vangelo è che “non c’è dunque più nessuna condanna per quelli che sono in Cristo Gesù.”
Se ti penti dei tuoi errori e cerchi il suo perdono, Dio ha promesso di rispettare la Sua Parola. Nulla di ciò che fai lo può sorprendere. È perfettamente cosciente che “noi abbiamo questo tesoro in vasi di terra, affinché questa grande potenza sia attribuita a Dio e non a noi.” (2 Corinzi 4:7)
Il pastore Paul Stevens ha scritto:
“Mentre la nostra chiesa stava adorando il Signore, ho osservato quelle persone che ho imparato ad amare ed ho visto in ognuna di queste il vaso di terra.
Poi ho immerso lo sguardo in ognuno di quei vasi riempiti di fango ed ho scoperto un tesoro di oro fuso. Ogni vaso era venato e lasciava sfuggire un po’ di quell’oro. Il messaggio della grazia invade il mondo non perché viene portato da vasi di gran prezzo, ma attraverso gli errori e le debolezze di persone molto reali che Gesù Cristo ha trasformate nel suo amore.”
Ovviamente Satana “l’accusatore dei nostri fratelli” (Apocalisse 12:10) farà tutto ciò che gli è possibile per convincerti che non vali nulla. È una delle sue armi preferite!
Ma tu lo puoi vincere se gli ricordi che Gesù ha già pagato il prezzo dei tuoi peccati, passati, presenti e futuri. Allora, oggi stesso scendi dal treno dei rimorsi e mettiti a servire “il Signore con letizia, presentati gioioso a lui!” (Salmo 100:2)

Bible 1 an :
Bible 2 ans :

Partager :

Partager sur facebook
Facebook
Partager sur twitter
Twitter
Partager sur linkedin
LinkedIn
Partager sur email
Email