Analizza il tuo cuore!

Può darsi che per giudicare le intenzioni nascoste degli altri tu vada fortissimo, ma esamini anche il tuo cuore per giudicare le intenzioni che determinano le tue azioni? Un amico mi ha raccontato la storia di un uomo molto soddisfatto di sé che pregava così: “Signore, c’è una cosa che non capisco: leggo la Bibbia, prego regolarmente, vado in chiesa tutte le domeniche, faccio sempre dei doni a opere caritatevoli, eppure rimango povero. Invece, questo fratello qui non fa niente ed è ricco come Creso. Perché sei così generoso con lui e non con me?” Un silenzio, poi una voce alle sue spalle mormora: “Perché sei solo un rompiscatole che si prende per un santo!”
Nessuno può raggirare Dio giustificandosi a colpi di argomenti benpensanti, perché Dio vede in fondo al cuore ed esamina gli intenti nascosti. Sa perfettamente quando una tua bella azione nasconde un’intenzione disonesta o perversa! Puoi andare in chiesa tutte le domeniche anche se il tuo cuore vagabonda lontano da Dio. È proprio quello che fanno i figli d’Israele (leggi Isaia 1:10-17). Puoi essere generoso con i poveri anche se ti rode l’avarizia. Era il caso di Giuda (leggi Giovanni 12:4-8). Puoi proclamare tutto il tuo amore per il Signore pur continuando a fare il lavoro di Satana. Questo successe a Pietro (leggi Matteo 16:21-28). Puoi fare sacrifici nel nome del Signore eppure disubbidirgli. È quello che fece Saul (leggi 1 Samuele 13:8-14). Puoi pregare per motivi malvagi. Ed è quello che facevano certi cristiani del Nuovo Testamento (leggi Giacomo 4:3).
La Bibbia afferma: «Tutte le vie dell’uomo a lui sembrano pure, ma il SIGNORE pesa gli spiriti.» Dio cerca nel tuo cuore un ingrediente importante: l’amore. Tutte le tue azioni dovrebbero essere motivate dal tuo amore per Lui e per gli altri. Esamina onestamente quello che si nasconde dietro le tue azioni, poi chiedi al Signore di mostrarti quello che Lui vede in fondo al tuo cuore.

Bible 1 an :
Bible 2 ans :

Partager :

Partager sur facebook
Facebook
Partager sur twitter
Twitter
Partager sur linkedin
LinkedIn
Partager sur email
Email