E ora di andare!

Quando il tuo entusiasmo per qualche tua impresa si è evaporato, la grazia che ti aiutava a compierla è probabilmente anche scomparsa. Allora, vuol dire che devi abbandonare l’opera in cui ti eri investito così tanto? Ecco alcune riflessioni.
Prendi un po’ le distanze e riposati! Le persone stressate sono raramente in grado di prendere decisioni sane. Trascorri più tempo con Dio. Lui ha già deciso il tuo futuro (Isaia 48:10);
Non sei l’unico coinvolto. Se non sai a chi passare il testimone o non lo vuoi passare a qualcun altro, ci perderai tu e tutti quanti. Una volta sconfitto il tuo “gigante”, lascia che anche gli altri sconfiggano il loro! Non guardare solo a quello che ti lasci dietro. Pensa a quello che porti con te: il piacere di aver compiuto qualcosa, la saggezza acquisita, la fede accresciuta per affrontare le sfide del futuro, la gioia di aver ubbidito alla volontà divina.
«Io ti ho glorificato sulla terra, avendo compiuto l’opera che tu mi hai data da fare.» (Giovanni 17:4)
La fede è una “sostanza” che ti puoi portare dietro. Crescerà in qualsiasi clima, e sposterà qualsiasi montagna. E la voce in te che mormora: “Languo nell’attesa di vedere cosa Dio farà ancora nella mia vita.” 
E’ l’evidenza suprema che la tua visione, concepita in Lui, si compirà domani.

Bible 1 an :
Bible 2 ans :

Partager :

Partager sur facebook
Facebook
Partager sur twitter
Twitter
Partager sur linkedin
LinkedIn
Partager sur email
Email