Soffrire a causa di …

Quando Satana ti attacca perché stai compiendo la volontà di Dio, è al tempo stesso un complimento e un segno di rispetto. È evidente che sei, ai suoi occhi, un obiettivo degno d’interesse e costituisci una minaccia per il suo regno! Ma se stai soffrendo a causa della tua stupidità, l’unica cosa da fare è riconoscerlo e pentirti.
Non dire che stai soffrendo come cristiano, mentre in effetti soffri perché ti sei immischiato di cose che non ti riguardavano! Nota l’abbinamento delle parole “omicida” e “perché s’immischia nei fatti altrui”. Tocca a te trarre la conclusione! Se critichi qualcuno e soffri tu stesso in conseguenza, non pretendere che stai soffrendo per il Signore. Stai semplicemente pagando le conseguenze della tua stessa condotta. Cosa devi fare, allora? Fai mezzo giro e riconosci di esserti comportato male e di aver torto. Non cercare di dar prova di una falsa “spiritualità” dicendo: “Davvero non capisco, perché mi trattano così!” E sicuramente sai il perché! Non pretendere le promesse e le benedizioni divine sulla tua vita se hai agito male e se stai cercando scuse, non funziona mai.
«… il giudizio deve cominciare dalla casa di Dio» e quindi inizierà da noi! Dio dice: «Se riconoscete le vostre cattive azioni e vi pentite, non mi sarà necessario disciplinarvi. Io disciplino solamente coloro che rifiutano di disciplinarsi da soli!» Non aspettare che le conseguenze delle tue cattive azioni ti obblighino a cadere in ginocchio davanti a Lui!

Bible 1 an :
Bible 2 ans :

Partager :

Partager sur facebook
Facebook
Partager sur twitter
Twitter
Partager sur linkedin
LinkedIn
Partager sur email
Email