Legge di reciprocità!

Un giorno Maria Teresa scrisse: “Una sera un uomo è venuto nella nostra casa per dirci che conosceva una famiglia con otto figlio che non avevano mangiato da diversi giorni. Allora presi un sacco con le provviste e sono andata a trovarli. Quando arrivai, vidi subito i visi dei bambini piccoli sfigurati dalla malnutrizione. Non c’era nessuna tristezza in fondo ai loro occhi, solo il dolore della fame. Diedi un sacco di riso alla madre. Ne tenne la metà prima di uscire con il resto. Quando ritornò, le chiesi: “Dov’è andata?” Essa rispose: “Dai miei vicini, anche loro hanno fame.” Non mi sono stupita che avesse dato un poco della sua nuova ricchezza, i poveri solitamente sono molto generosi. Ma mi sono stupita che avesse saputo che avevano fame. In linea generale, quando soffriamo, siamo così avvinghiati ai nostri problemi che non ci preoccupiamo affatto degli altri.” Questo aneddoto è una bella illustrazione della legge divina di compensazione! Essa t’insegna:
Che puoi essere il canale di una grande benedizione. Gesù ha detto: «Date e vi sarà dato.» (Luca 6:38) Ogni granello, per piccolo che sia, è in grado di moltiplicarsi a condizione che tu sia disposto a seminare.
Quello che tu fai per gli altri determina quello che Dio fa per te. «… sapendo che ognuno, quando abbia fatto qualche bene, ne riceverà la ricompensa dal Signore, servo o libero che sia.» (Efesini 6:8)
Il tuo dono è la chiave del tuo futuro, ma devi essere disposto a darlo. “Come?” mi chiederai. Investendo la tua vita in una causa più grande di te! Facendo così scoprirai due cose: a)Conoscere i propri limiti è bene, a condizione di non costruire la tua vita su queste fondamenta! b) Il successo consiste nel concentrare i tuoi sforzi su ciò che hai a disposizione, non su quello che non hai!

Bible 1 an :
Bible 2 ans :

Partager :

Partager sur facebook
Facebook
Partager sur twitter
Twitter
Partager sur linkedin
LinkedIn
Partager sur email
Email