Non mollare!

In questo momento può darsi che tu ti senta vinto dalle circostanze, ma non è finita per te. E finita solo nel momento il cui ti arrendi! E non riesci neanche a immaginare un’alternativa del genere, vero? Mi potresti citare un solo nome di una persona che nella storia umana sia stato celebrato sia per le cose compiute che per la sua codardia di fronte allo sforzo? Quando una certa chiesa rifiutò a John Wesley l’autorizzazione a predicare, anziché abbandonare entrò nel vicino cimitero dov’era stato sepolto suo padre e, utilizzando la sua tomba come un pulpito, si mise a predicare e a guadagnare anime per Cristo. John Knox, fondatore della Chiesa Presbiteriana di Scozia, doveva spesso farsi aiutare per salire i gradini che lo portavano al pulpito. Ma, una volta in cima, predicava con una tale passione che una nazione intera ritornò a Dio. Una sera, George Whitefield, tornò da una serie di predicazioni, estremamente stanco. Mentre stava accendendo una candela per salire in camera sua, vide un gruppo di persone in piedi davanti a casa sua. Li invitò nel vestibolo e, con la candela in mano, predicò il suo ultimo messaggio in piedi sulle scale. Quella notte, morì nel sonno. Le tempeste non vengono senza motivo, e non durano più di una stagione. Scoprine quindi il motivo e diventa più saggio. Affronta la stagione e diventa più forte, ma non mollare mai! Gesù aveva un solo scopo quando volle attraversare la tempesta: aiutare un uomo che si trovava dall’altra parte. E se Dio vuole che anche tu la attraversi, è perché Egli ha anche oggi uno scopo preciso; uno scopo che toccherà le vite degli altri.

Bible 1 an :
Bible 2 ans :

Partager :

Partager sur facebook
Facebook
Partager sur twitter
Twitter
Partager sur linkedin
LinkedIn
Partager sur email
Email