All’ascolto di Dio (prima parte)

Gesù ha detto ai Suoi discepoli: “Lo spirito di Verità vi guiderà in tutta la verità …” (Giovanni 16:13). Gesù ha pronunciato queste parole al termine dei tre anni durante i quali aveva insegnato personalmente quei pochi uomini. È una tentazione pensare che se fossimo stati continuamente in Sua presenza, giorno e notte per tre anni, avremmo imparato da Lui tutto ciò che era importante per il nostro futuro. Ma Gesù disse loro che avevano bisogno di imparare ancora molto perché ha sempre qualcosa da insegnarci non appena dobbiamo affrontare una nuova situazione.
A Dio piace rivolgersi ad ognuno di noi personalmente. Ci tiene a guidarci passo dopo passo sul cammino delle benedizioni che ha previsto per noi. I dettagli più piccoli della nostra vita per Lui sono importanti. Non esitare mai a parlare con Lui delle cose della tua vita che ti sembrano di poca importanza, dopo tutto gli eventi che rischiano di stupirti in realtà per Lui hanno poca importanza! Non dimenticare che Egli è interessato ai desideri del tuo cuore. Ti vuole rivelare la verità che ti libererà da ogni timore, preoccupazione e debolezze che ti potrebbero opprimere. La Sua volontà d’intrattenere con te una relazione intima data da prima della vostra nascita o del tuo concepimento!
Il salmista ha scritto: “nel tuo libro erano tutti scritti i giorni che mi erano destinati, quando nessuno d’essi era sorto ancora.” (Salmo 139:16)
Paolo ha detto che Dio aveva «determinato le epoche loro assegnate, e i confini della loro abitazione, affinché cerchino Dio, se mai giungano a trovarlo» (Atti 17:26-27).
Non è ragionevole pensare che, se Dio ha previsto così la durata della nostra vita così come il luogo dove dobbiamo vivere e questo, molto prima della nostra nascita, è importante imparare ad ascoltare quello che ci vuole dire ogni giorno?

Bible 1 an :
Bible 2 ans :

Partager :

Partager sur facebook
Facebook
Partager sur twitter
Twitter
Partager sur linkedin
LinkedIn
Partager sur email
Email