Puoi tornare a galla!

Conosci sicuramente tutti i dettagli della decadenza morale di Sansone, ma hai letto la storia del suo ritorno in grazia? Dio si servì di lui come pochi uomini prima o dopo di lui, ma il nemico trovò il suo punto debole: una donna. «La donna faceva ogni giorno pressione su di lui con le sue parole e lo tormentava.» (Giudici 16:16) Nota che le parole “lo tormentava” e “gli faceva pressione”. Stai in guardia, il tuo nemico abbandona solo raramente! Tutto può iniziare con un momento d’inattenzione. Esistono delle porte che è meglio non tentare mai di aprire. Se decidi di soddisfare oggi un piacere illegittimo, rischi di ritrovarti a lottare contro lo stesso desiderio per il resto della vita. Conosci la famosa frase “Ogni mattina, in Africa, una gazzella si sveglia sapendo che deve correre più veloce del più rapido dei leoni se non vuole essere uccisa. Ogni mattina un leone si sveglia sapendo che deve correre più veloce della più leggera delle gazzelle, se non vuole morire di fame. Poco importa se sei leone o gazzella, quando si alza il sole, è meglio che inizi a correre!” Pietro ci consiglia di stare in guardia «il vostro avversario, il diavolo, va attorno come un leone ruggente cercando chi possa divorare» (1 Pietro 5:8).
Ma Sansone si ricordò di Dio! È un giorno meraviglioso quando decidi di volgerti nuovamente verso Dio. Come il padre del figlio prodigo, Egli ti correrà incontro. Sì, lo farà davvero! L’ultima preghiera di Sansone salì dal fondo di una prigione: «SIGNORE mio Dio, ti prego, ricòrdati di me! Dammi forza per questa volta soltanto, o Dio…» Dio lo esaudì?
Senza alcun dubbio! «… quelli che uccise mentre moriva furono di più di quanti ne aveva uccisi durante la sua vita.» (Giudici 16:30) Qualunque sia la tua condizione attuale, qualunque sia la tua posizione morale, volgiti fin d’ora verso Dio! Egli rimetterà in sesto i tuoi piani sgangherati del tuo passato e ti aiuterà a ritornare a galla!

Bible 1 an :
Bible 2 ans :

Partager :

Partager sur facebook
Facebook
Partager sur twitter
Twitter
Partager sur linkedin
LinkedIn
Partager sur email
Email