Quando tendere la mano può diventare nefasto!

Hai già pensato di mentire per proteggere una persona amata? O di coprire gli errori di un prossimo? O di precipitarti per sostenere qualcuno che non ti chiedeva nessun aiuto? Certo, non parliamo di quei gesti compassionevoli per le persone che hanno veramente bisogno del nostro aiuto, ma dell’impresa non motivata che rischiamo d’imporre loro. Fatto che costituisce una forma distruttiva di aiuto agli altri. Certo, è naturale voler evitare ai nostri cari la sofferenza legata alle conseguenze di certe loro azioni. Ma coprendo i loro errori, rischi di sentirti frustrato e di considerarti come loro vittima, perché hai fatto qualcosa che non era tua responsabilità fare e che hai fatto comunque.
La Bibbia afferma che dichiarare a un colpevole di essere innocente è un grave errore. Salvandoli continuamente dalle conseguenze dei propri errori, non fai che prolungare il loro percorso di prove che dovranno percorrere per diventare finalmente uomini e donne dal carattere integro e al tempo stesso solidi che Dio potrà utilizzare per compiere i Suoi disegni.
Paolo ha detto: «Me infelice! Chi mi libererà da questo corpo di morte?» (Romani 7:24). A volte le persone devono raggiungere questa condizione di disperazione per comprendere che hanno bisogno di essere liberate da Gesù, come nella storia del figlio prodigo per esempio. Quest’ultimo si dovette trovare nelle peggiori condizioni prima di comprendere l’estensione del suo peccato. E suo padre non provò ad intervenire prima del tempo! Il suo amore per il figlio esigeva che rimanesse fermo e duro, senza lasciarsi intenerire. «Allora, rientrato in sé, disse: “Quanti servi di mio padre hanno pane in abbondanza e io qui muoio di fame! Io mi alzerò e andrò da mio padre, e gli dirò: ‘Padre, ho peccato contro il cielo e contro di te…’ » (Luca 15:17-18)
Se non fai differenza tra il prendersi cura di qualcuno nel bisogno e prendere tutti i suoi bisogni sulle tue spalle, finirai per provocargli più male che bene, perché la tua condotta gli darà l’impressione che è incapace di gestire la verità su se stesso o addirittura d’imparare la benché minima lezione. Allora, fai un passo indietro e abbandona nelle mani di Dio coloro che ami. Dopo tutto, Lui li ama ancora più di quanto tu possa fare!

Bible 1 an :
Bible 2 ans :

Partager :

Partager sur facebook
Facebook
Partager sur twitter
Twitter
Partager sur linkedin
LinkedIn
Partager sur email
Email