Come sapere che Dio ti guida? (seconda parte)

Quando ti senti depresso, perdi rapidamente ogni motivazione, ogni desiderio di avvicinarti a Dio, le tue conversazioni diventano sempre più centrate su te stesso, non riconosci neanche più le benedizioni che Dio ti ha dato, il tuo entusiasmo sparisce e smetti di vedere il tuo futuro con una parvenza di chiarezza. Come uscire da questo cerchio vizioso?
Prima di tutto identifica la causa della tua depressione. Il peccato non confessato ha la cattiva prerogativa di attaccarsi alle caviglie come i ceppi! Sbarazzati di questa imbragatura! Ma non pensare che una settimana di vacanza e di svago, che un cambio di lavoro, che relazioni diverse o un nuovo medico guariscano la tua depressione. «…ma le vostre iniquità vi hanno separato dal vostro Dio;
i vostri peccati gli hanno fatto nascondere la faccia da voi…» (Isaia 59:2)
La concupiscenza può anche avere un effetto pernicioso. Il re Acab era ossessionato dall’idea di acquistare le vigne di Nabot e la sua follia distrusse tutta la sua famiglia. «Chi è avido di lucro turba la sua casa, ma chi odia i regali vivrà.» (Proverbi 15:27) Paragonarti costantemente agli altri rischia di minare la tua stabilità mentale, così come il criticare gli altri. «Chi sorveglia la sua bocca e la sua lingua preserva se stesso dall’angoscia.» (Proverbi 21:23) Lo stesso si applica allo spirito che non sa perdonare, ma anche a chi ignora i segnali precursori della stanchezza. Uno degli ex presidenti degli Stati Uniti rifiutava di solito di prendere delle decisioni importanti a fine giornata, convinto di non poter giudicare con la stessa obiettività di quando era fresco e riposato. Sapeva che la stanchezza è una nemica della fede! Allora come superare la tua depressione?
Mettendovi a pregare! Oswald J. Smith ha detto che i momenti più incisivi della sua vita erano quelli trascorsi a leggere la Bibbia e a pregare. Definiva il suo culto personale “la guardia mattutina”. Asseriva anche che la preghiera era il miglior modo per evitare che il suo spirito cedesse alla tentazione.
Leggendo la Parola di Dio. Geremia ha detto «Appena ho trovato le tue parole, io le ho divorate; le tue parole sono state la mia gioia, la delizia del mio cuore, perché il tuo nome è invocato su di me, SIGNORE, Dio degli eserciti.» (Geremia 15:16) La ricetta migliore per aiutarti a controllare le tue emozioni e superare la tua depressione è pregare e leggere la Sua Parola ogni giorno.

Bible 1 an :
Bible 2 ans :

Partager :

Partager sur facebook
Facebook
Partager sur twitter
Twitter
Partager sur linkedin
LinkedIn
Partager sur email
Email