La strategia di Filippo

Atti 8 ci racconta una conversione incredibile. Il nuovo convertito non era altri che il Ministro delle Finanze dell’Etiopia e fu condotto a Cristo dal diacono Filippo (Atti 8:26-40). Nota bene gli avvenimenti: innanzitutto Filippo era pronto! Quando quell’uomo ebbe bisogno di qualcuno per spiegargli le cose di Dio, Filippo era là, pronto ad aiutarlo!
E tu? Se Dio ti desse un compito da fare, ti troverebbe pronto? Pietro dice: «Siate sempre pronti a render conto della speranza che è in voi a tutti quelli che vi chiedono spiegazioni.» (1 Pietro 3:15)
Poi, Filippo era diplomatico! Non l’ha travolto con la sua predicazione, non l’ha assalito bombardandolo di domande. Nota due cose riguardo a Filippo:
era guidato dallo Spirito (v.29)
aspettò che l’altro si aprisse (v.31)
I grandi conquistatori d’anime sono dei chirurghi e non dei macellai. Per finire, Filippo andò fino in fondo! Non un dialogo vuoto sulle religioni. No! Non parlò d’altro che di Gesù. Ecco ciò di cui la gente ha bisogno: di un rapporto con il Signore. Devono sapere che è vivente e che li ama; che è potente da governare l’universo, ma che è abbastanza personale da perdonare i peccati, spezzare le catene e togliere i dubbi. In altri termini, dobbiamo presentarli a Gesù che si incaricherà di fare il resto. Vuoi conquistare delle anime? Utilizza la strategia di Filippo!

Bible 1 an :
Bible 2 ans :

Partager :

Partager sur facebook
Facebook
Partager sur twitter
Twitter
Partager sur linkedin
LinkedIn
Partager sur email
Email