Sia fatta la tua volontà (quarta parte)

Gesù continua a guarire oggi. Il giorno dei miracoli non si è concluso! Ci pervengono diversi resoconti dal mondo intero, a intervalli regolari, riguardo guarigioni miracolose. «Gesù Cristo è lo stesso ieri, oggi e in eterno.» (Ebrei 13:8) Certi pretendono che i cristiani, se hanno la fede non dovrebbero più ammalarsi o che i loro mali sono conseguenze di peccati non risolti. Questo tipo di opinioni è pericoloso, ingannatore e contrario alla Bibbia e rischia di spingere i credenti alla disperazione quando scoprono di essere malati o attraversano prove fisiche. Nota però che diverse volte nelle Scritture leggiamo di credenti che hanno sofferto di diverse malattie. Timoteo, per esempio, doveva essere spesso malato dato che Paolo gli raccomanda di bere un po’ di vino per dar sollievo allo stomaco (1 Timoteo 5:23). Paolo stesso dichiara: «Per questo mi compiaccio in debolezze, in ingiurie, in necessità, in persecuzioni, in angustie per amor di Cristo; perché, quando sono debole, allora sono forte.» (2 Corinzi 12:10)
Leggiamo anche che Paolo lasciò Trofimo malato a Mileto (vicino a Efeso 2 Timoteo 4:20). Anche se ha potuto risuscitare il figlio della Sunamita, Eliseo non ha potuto evitare di morire di malattia (2 Re 13:14). La durata della nostra vita dipende completamente dalla volontà divina. Certe cose sono difficili da capire. Ebrei 11 ci parla di questi uomini di fede che «guarirono da infermità, divennero forti in guerra» (v.34), ma anche «furono lapidati, segati, uccisi di spada; andarono attorno coperti di pelli di pecora e di capra; bisognosi, afflitti, maltrattati» (v.37). Dio è sovrano e noi non comprendiamo sempre i motivi delle Sue azioni. Il Signore dichiara: «Infatti i miei pensieri non sono i vostri pensieri, né le vostre vie sono le mie vie. Come i cieli sono alti al di sopra della terra, così sono le mie vie più alte delle vostre vie, e i miei pensieri più alti dei vostri pensieri.» (Isaia 55:8-9)
In fin dei conti, l’umiltà e la fiducia nella Sua perfetta volontà sono le uniche risposte adeguate davanti a Lui.

Bible 1 an :
Bible 2 ans :

Partager :

Partager sur facebook
Facebook
Partager sur twitter
Twitter
Partager sur linkedin
LinkedIn
Partager sur email
Email