Lo spirito di Caleb

Se Caleb fosse vivo oggi, sarebbe probabilmente l’Uomo dell’Anno!
Ascolta la sua storia, dalle sue parole: “Io avevo quarant’anni quando Mosè, servo del SIGNORE, mi mandò da Cades-Barnea a esplorare il paese e io gli feci la mia relazione con sincerità di cuore. I miei fratelli, che erano saliti con me, scoraggiarono il popolo, ma io seguii pienamente il SIGNORE, il mio Dio.
In quel giorno Mosè fece questo giuramento: “La terra che il tuo piede ha calcata sarà eredità tua e dei tuoi figli per sempre, perché hai pienamente seguito il SIGNORE, il mio Dio”. E ora ecco, il SIGNORE mi ha conservato in vita, come aveva detto, durante i quarantacinque anni ormai trascorsi da quando il SIGNORE disse quella parola a Mosè, mentre Israele camminava nel deserto; e ora ecco che ho ottantacinque anni; oggi sono ancora robusto com’ero il giorno in cui Mosè mi mandò; le mie forze sono le stesse d’allora, tanto per combattere quanto per andare e venire. Dammi dunque questo monte del quale il SIGNORE parlò quel giorno.» (Giosuè 14:7-15)
Giosuè benedì Caleb e gli diede la città di Ebron, perché Caleb aveva manifestato una fedeltà totale al Signore. La vita di Caleb può riassumersi in quattro frasi:
Era animato da uno “spirito diverso” dagli altri uomini.
Credeva di poter affrontare le battaglie con Dio, anche se gli altri credevano il contrario.
Aveva un sogno che né il tempo, né le circostanze potevano cancellare.
Anche il età avanzata, rimase giovane nel cuore e totalmente impegnato con Dio!
Oggi, puoi chiedere a Dio di darti lo spirito di Caleb.
«Certo, nessuno degli uomini di questa malvagia generazione vedrà il buon paese che ho giurato di dare ai vostri padri, salvo Caleb, figlio di Gefunne. Egli lo vedrà. A lui e ai suoi figli darò la terra sulla quale egli ha camminato, perché ha pienamente seguito il SIGNORE.» (Deuteronomio 1:35-36)

Bible 1 an :
Bible 2 ans :

Partager :

Partager sur facebook
Facebook
Partager sur twitter
Twitter
Partager sur linkedin
LinkedIn
Partager sur email
Email