Lottare contro il sentimento di colpevolezza

Quando commetti un peccato, puoi ignorarlo, minimizzarlo oppure combatterlo! Combatterlo è l’unico modo per ritornare nelle vie di Dio. Non Gli puoi nascondere nulla, comunque. Confessandolo, non gli dici qualcosa che Lui ignorava, ma riconosci davanti a Lui che la tua azione era cattiva. Come potrebbe guarirti, se neghi il tuo peccato? O perdonarti se non riconosci la tua colpevolezza? Ecco la parola che non devi più pronunciare: colpevolezza! Una parola che ci fa sentire così a disagio. Cos’è la colpevolezza se non la possibilità di discernere il bene e il male, ad aspirare a diventare migliore e a dispiacersi di aver detto una cosa a Dio pur facendo il contrario? Ascolta le parole di Dio: «Io, io, sono colui che per amor di me stesso cancello le tue trasgressioni e non mi ricorderò più dei tuoi peccati.» Qualunque sia la portata dell’errore, Dio ti perdonerà non appena confesserai il tuo peccato, lo cancella e potrai di nuovo avere relazione con Lui. La tua comunione con Lui è rinnovata. È veramente così semplice! Hai bisogno ancora di prove? Ascolta: «”Poi venite e discutiamo” dice il SIGNORE: “anche se i vostri peccati fossero come scarlatto diventeranno bianchi come la neve; anche se fossero rossi come porpora, diventeranno come la lana.”» Abbandona subito il sentimento di colpevolezza, vieni a Lui oggi, lascia che Egli ti purifichi e ti ristori.

Bible 1 an :
Bible 2 ans :

Partager :

Partager sur facebook
Facebook
Partager sur twitter
Twitter
Partager sur linkedin
LinkedIn
Partager sur email
Email